Rank Math plugin SEO completamente gratuito

Bastano pochi minuti per poter configurare Rank Math plugin SEO di WordPress. Inoltre, in caso di bisogno, la migrazione da Yoast si fa con un click.

Rank Math si sta facendo strada tra i plugin SEO di WordPress

Rank Math è un plugin SEO per WordPress che combina le funzionalità di molti strumenti SEO in un unico pacchetto, favorendo così il traffico sul tuo sito web. Possiede un’interfaccia intuitiva e funzionale che ti permette di accedere comodamente agli strumenti SEO necessari per migliorare la posizione nella pagina dei risultati di Google, la famosa SERP Search Engine Results Page.

Rank math plugin SEO schermata della configurazione
Fig. 1

Da considerare, inoltre che ora è un plugin completamente gratuito, facile da  installare.
Detto questo lo si può reputare indispensabile per rendere il sito web più SEO-friendly e a scalare la SERP.


Le caratteristiche vincenti di Rank Math plugin SEO:

  1. Rank Math ha un’interfaccia pulita e semplice, che rende la sua configurazione facile e intuitiva.
  2. Con Rank Math hai un’analisi SEO completa.
  3. Puoi inserire fino a cinque parole chiave in ogni articolo.
  4. Quando scrivi il tuo articolo, Rank Math ti suggerisce le ricerche più frequenti effettuate su Google.
  5. Puoi migrare dai plugin SEO più diffusi quali Yoast SEO, Redirections, All-In-One SEO e SEOPress SEO senza problemi.
  6. Rank Math è tra i plugin SEO di WordPress più leggeri in assoluto.
  7. Puoi configurare agevolmente ogni tipo di Rich Snippett.
  8.  Con Rank Math puoi gestire senza problemi tutti i tipi di redirect.
  9. È possibile visualizzare l’anteprima dell’articolo di come verrà mostrato nei social.
  10. Con Rank Math è possibile aggiungere nei link l’attributo rel e impostarlo su nofollow e sponsored.
  11. Monitoraggio degli errori 404.

L’arma segreta di Rank Math è lo strumento di analisi SEO

Analisi SEO è lo strumento di Rank Math per avere una valutazione SEO del tuo sito
Fig. 2

Per eseguire l‘analisi  SEO  basta andare alla voce di menu SEO Analysis presente nella sezione Rank Math della barra laterale sinistra della bacheca di WordPress.

Grazie al SEO Analysis hai una valutazione completa dello ‘stato di salute SEO’ del tuo sito.
Una volta avviata la sanzione, Rank Math analizza velocemente tutti i contenuti delle pagine e degli articoli presenti nel sito.

Risultato dello strumento analisi SEO di Rank Math
Fig. 3

Nella parte superiore, della pagina che otteniamo dalla scansione del sito,  troviamo una serie di grafici, che rappresentano un riepilogo di eventuali problemi o allarmi rilevati (Fig. 3).
Il grafico a cerchio riporta il punteggio globale SEO che va da 0 a 100. Il successivo grafico a barre mostra i test superati positivamente, il seguente gli avvisi e infine troviamo la barra rossa dei test falliti.
Maggiore è il punteggio SEO e meglio è. La barra verde indica i test superati, quindi non c’è nulla da sistemare, le ottimizzazioni sono ok. La barra rossa indica tutti i test che non sono andati a buon fine, su i quali bisogna intervenire per migliorare l’ottimizzazione SEO.

Quando un test fallisce vuol dire che c’è qualcosa di sbagliato che deve essere corretto. Questi errori non comportano un cattivo funzionamento del sito, ma indicano un problema a livello SEO, che ti penalizza e ti fa perdere posizioni della pagina di ricerca di Google, SERP.
Per quanto riguarda gli avvisi sono problemi non molto gravi a cui è necessario prestare attenzione.

La pagina dei risultati dell’analisi SEO è suddivisa in più sezioni:

SEO di base

SEO avanzato

Prestazione

Sicurezza

SEO social

Analizziamo ciascuna delle parti e i singoli test che vengono fatti,  per capire in modo più approfondito l’analisi SEO effettuata con Rank Math plugin SEO.

SEO di base

La SEO di base copre gli elementi essenziali, se il tuo sito non la supera contattataci gratuitamente che possiamo aiutarti.
L’esito negativo in questa fase, vuol dire che mancano proprio le basi dell’ottimizzazione SEO. Questo significa avere un sito web senza fondamenta solide e destinato a non essere preso in considerazione da Google.
Per avere un sito web sano a lungo termine, assolutamente si devono ottimizzare le impostazioni per la SEO di base.
Diamo un’occhiata a ciascuna voce ed esploriamo cosa puoi fare in caso di non superamento del test:

Parole chiave comuni

Analisi seo parole chiave comuni
Fig. 4

Qui hai un elenco delle parole chiavi più comuni che Rank Math ha trovato nel tuo sito web. Queste parole sono le stesse che i motori di ricerca trovano quando effettuano la scansione del tuo sito web.

Se le parole chiave non sono attinenti al tuo business, allora devi considerare di ottimizzare i contenuti.
Rank Math cerca di determinare la pertinenza dei termini usati nei contenuti del tuo sito web e mostra un’indicazione se l’intento del sito è chiaro o meno.

Nell’immagine Fig. 4, Rank Math segnala, con un punto esclamativo, che le parole più utilizzate non hanno un chiaro intento.

Descrizione SEO

Analisi SEO fatta con Rank Math plugin SEO - Descrizione SEO
Fig. 5

In questo test, Rank Math controlla la descrizione SEO della tua homepage e cerca di determinare se è di facile ricerca.
Rank Math verificherà l’uso delle parole chiave e se la descrizione è troppo breve o troppo lunga. Se tutto sembra a posto, supererai questo test.

Se fallisci questo test, prova a personalizzare la meta descrizione del tuo sito web aggiungendo alcune parole chiave importanti e mantenendo la lunghezza complessiva tra 50 e 160 caratteri.

Titolo h1

Analisi SEO fatta con Rank Math plugin SEO - titolo H1
Fig 5

Rank Math plugin SEO verifica la presenza di un’intestazione H1 nella tua pagina: se è presente si supera il test, altrimenti no.
Se fallisci questo test, vai alla tua pagina e vedi se il titolo della pagina è vuoto, poiché il titolo della pagina viene usato come H1.

Intestazione h2

Analisi SEO con Rank Math - intestazione h2
Fig. 6

Dopo le intestazioni h1, le intestazioni H2 sono quelle che hanno il maggiore impatto sull’ottimizzazione della pagina.
In questo test, Rank Math verifica la presenza di un’intestazione h2 sulla tua pagina. Se viene trovata un’intestazione h2, si supera il test, altrimenti no.

Se fallisci questo test, vai nella tua homepage e aggiungi un’intestazione h2.

Attributo ALT del tag Img

Analisi SEO con Rank Math Attributo ALT
Fig.7

L’attributo ALT, testo alternativo (alternative text), del tag Img serve per indicare ai motori di ricerca il contesto dell’immagine. Nato per indicare ai browser vocali, utili per persone con disabilità, la descrizione dell’immagine.

In questo test, Rank Math controlla se le immagini sul tuo sito Web hanno l’attributo ALT valorizzato. Se tutte le immagini hanno il testo alternativo inserito, si supera il test, altrimenti fallisce.

Nel caso hai molte immagini senza l’attributo ALT o senza il title, Rank Math offre una soluzione automatica per l’inserimento di essi. Basta andare alla alla voce General Settings del menu Rank Math plugin SEO.

Rank Math plugin SEO automazione per aggiungere l'attributo ALT e Title al Tag Img
Fig. 8

Clicca su Images, in questa pagina scegli l’opzione di aggiungere gli attributi ALT dove sono mancanti e se necessario anche i Title.

Parole chiave nel titolo e nella descrizione

Analisi SEO con Rank Math test per le parole chiavi presenti nel titolo e nella descrizione
Fig. 9

La presenza di parole chiave nel titolo e nella descrizione della tua pagina è importate per il posizionamento dei tuoi contenuti nella SERP, pagina dei risultati del motore di ricerca.

In questo test, Rank Math controlla la presenza nella tua pagina di parole chiave nel titolo e nella descrizione.
Quando il test non viene superato, modifica aggiungendo e/o cambiano i termini presenti nel titolo e nella descrizione, in modo che siano più attinenti alle parole chiavi. Ricorda sempre che il risultato deve essere ‘naturale’, leggibile.

Rapporto link interni ed esterni

Analisi SEO con Rank Math valutazione del rapporto tra i link interni e quelli esterni
Fig. 10

Ogni pagina internet dovrebbe essere collegata ad altre pagine interne ed esterne del tuo sito web, per natura propria della rete. Rank Math plugin SEO valuta il rapporto tra i link interni e quelli esterni, presenti nella tua pagina, per vedere se il risultato è sano da un punto di vista SEO.
Se fallisci questo test, assicurati di creare collegamenti a risorse interne ed esterne in modo sensato.

Titolo SEO

Analisi SEO: test del Titolo SEO con Rank Math plugin SEO
Fig. 11

Il titolo SEO è importante per 2 motivi:

  1. permette ai motori di ricerca di sapere di cosa tratta il tuo sito web;
  2. è il primo elemento mostrato nella pagina dei risultati di ricerca SERP, quindi può essere decisivo nella scelta dell’utente a cliccare o meno sul link del tuo sito.

Come ogni elemento SEO che abbiamo analizzato finora, il tuo titolo SEO deve essere ottimizzato per i motori di ricerca e gli utenti del sito. Nel caso specifico, questa ottimizzazione è ancora più cruciale in quanto rappresenta la porta d’ingresso al tuo business.
In questo test, Rank Math plugin SEO controlla se il tuo titolo SEO ha una lunghezza appropriata (30-70 caratteri). Se il titolo è troppo lungo, finirà per essere troncato, il che non andrà bene. Se fallisci questo test, vai alla pagina e modifica il titolo SEO da Rank Math per renderlo della lunghezza appropriata.

Slogan del sito

Analisi SEO: test dello slogan del sito con Rank Math plugin SEO
Fig. 12

Lo slogan del sito ha lo scopo di descrivere l’argomento del tuo business ai motori di ricerca e al tuo utente.
WordPress lo usa in un paio di punti: nell’intestazione di ogni pagina e nei tuoi feed RSS.
Lo Slogan è situato di default, in alto nella pagina e Google presta maggiore attenzione al testo in determinante posizioni, tra cui questa.
Per ovviare all’eventuale mancanza del motto, va nelle impostazioni generali di WordPress e inserisci una coincisa descrizione della tua attività.

Inserimento del motto di un sito fatto in wordpress
Fig. 13

Visibilità del tuo sito ai motori di ricerca

Analisi SEO: test sulla visibilità del sito ai motori di ricerca con Rank Math plugin SEO
Fig. 14

Quando installi WordPress hai la possibilità di richiedere ai motori di ricerca di non indicizzare il tuo sito web. È un’impostazione opzionale ed è disattivata per impostazione predefinita. L’opzione stessa è piuttosto utile, in quanto puoi iniziare a costruire un sito Web e non far apparire un sito Web in lavorazione nei risultati di ricerca.

Rank Math plugin SEO effettua questo controllo, se l’esito è negativo, devi assolutamente cambiare questa impostazione se vuoi che i motori di ricerca indicizzino il tuo sito web.

come rendere visibile un sito in wordpress ai motori di ricerca
Fig.15

Per fare cio vai alla voce di menu Lettura della sezione Impostazioni di WordPress e togli il ‘flag’ alla dicitura ‘Scoraggia i motori di ricerca ad effettuare l’indicizzazione di questo sito‘, ricordati di cliccare si Salva le modifiche.

Struttura Permalink

Analisi SEO: test sulla della struttura del Permalink con Rank Math plugin SEO
Fig. 16

WordPress ti offre la possibilità di creare una struttura di URL personalizzati per i tuoi permalink ed i tuoi archivi. Le strutture di URL personalizzate possono migliorare l’estetica, l’usabilità e la compatibilità dei link in futuro.

Rank Math controlla che la tua URL sia leggibile del tipo www.miosito.ex/nomedellarticolo. Questo è importante perchè a google preferisce contenuti statico al contenuto generato da script. Inoltre anche per l’essere umano è più facile ricodare un link come quello superiore rispetto al link di deufalt che genera WordPress www.miosito.ex/?p=123.

Per cambiare la struttura del permalink in un sito WordPress: l’opzione è integrata direttamente nella bacheca stessa. Vai al menu Impostazioni> Permalink e seleziona l’opzione “Nome articolo”.

Presenza delle parole chiave

Analisi SEO: test presenza parole chiave con Rank Math plugin SEO
Fig. 17

Quando scrivi o modifichi un articolo, Rank Math ti aiuta a scegliere una parola chiave e a ottimizzarne i contenuti.
Rank Math verifica che sia impostata una parola chiave per ogni contenuto del tuo sito. Se trova del contenuto senza parole chiave, ti avvisa così potrai aggire potrai agire. Cliccando sul link o sui links presenti nel messaggio di errore verrai indirizzato all’elenco dei contenuti sprovvisti di parole chiave. A questo punto devi solo aggiungere una parola chiave adatta ai contenuti sprovvisti.

Assenza di parola chiave nel titolo

Analisi SEO: test presenza parole chiave nel titolo con Rank Math plugin SEO
Fig. 18

In questo test, Rank Math controlla se le parole chiave del focus sono presenti anche nel titolo del tuo articolo.
Il motivo per cui questo test è nella sezione SEO di base è che il titolo della pagina è un segnale di classifica importante per Google e gli altri motori di ricerca.

Per superare questo test, modifica i post che non hanno la parola chiave nel titolo,Rank Math si collegherà direttamente a tutti i post che non superano questo test, e aggiungi la parola chiave focus all’URL.

SEO avanzato

La sezione SEO avanzato è dove Rank Math offre alcuni suggerimenti SEO avanzati che ti aiuteranno a portare il traffico del tuo sito Web al livello successivo.

Anteprima della ricerca sul desktop

Rank Math ti presenta l’anteprim di come il tuo sito web appare nei risultati di ricerca sul desktop.
In questo modo puoi facilmente scoprire se il titolo della tua homepage, le meta descrizioni ecc sono ottimizzate per appararire nelle posizioni migliori della SERP.

Anteprima della ricerca sul mobile

In questo test, Rank Math ti mostra un’anteprima del tuo sito Web su come appare nei risultati di ricerca mobile. Puoi utilizzare questa anteprima per correggere eventuali problemi, migliorareil titolo della tua homepage, le meta descrizioni, renderlo della lunghezza appropriata e altro ancora.

Screenshot del sito su supporto mobile

Questo non è in realtà un test, ma più di una notifica. Rank Math ti presenta un’istantanea del tuo sito web nella versione mobile.
Questo test è abbastanza importante, per essere sicuri che il tuo tema sia ottimizzato anche per i cellulari.

Consolidare URL duplicati

Analisi SEO: test delle URL duplicate con Rank Math plugin SEO
Fig. 19

Potresti aver notato che è possibile accedere a un singolo contenuto in WordPress da più URL (ad es. website.com/category/post e website.com/post possono portare allo stesso articolo). Poiché Google considera URL diversi come pagine diverse, ciò può portare Google a indicizzare contenuti duplicati sul tuo sito Web, penalizzandolo, a meno che tu non specifici espressamente un URL canonico.

In questo test, Rank Math se nel tuo sito Web gli URL canonici sono stati implementati correttamente e ti avvisa se rileva errori. Se non superi il test, dovrai aggiungere manualmente gli URL canonici per eliminare gli errori.

Analisi SEO: correzione URL canonico con Rank Math plugin SEO
Fig. 20

Per far ciò, vai al contenuto interessato nella duplicazione, clicca sul tab Advanced nella sezione Rank Math plugin SEO (Fig. 20). Nel campo Canonical Url  inserisci il tuo URL canonico.

Canonicalizzazione www

Per i motori di ricerca www.formeweb.it e formeweb.it sono due siti differenti. Quando configuri il tuo sito Web per la prima volta, hai la possibilità di scegliere tra la versione www o la versione non www. Qualunque versione tu scelga, l’altra versione dovrebbe essere reindirizzata all’originale.
Rank Math testa se sono presenti reindirizzamenti corretti. Se non si passa il questo test, devi creare 301 reindirizzamenti da una versione del tuo sito Web all’altra. Il metodo migliore per farlo è creare le regole appropriate nel tuo file .htaccess.

Open Graph Tag

Facebook ha implementato il protocollo Open Graph, che permette di condividere sui social, con un semplice click una qualsiasi pagina, mostrandola ad hoc per il social stesso.  Perchè questo accada bisogna inserire dei tag specifici.

Rank Math verifica che i tag Open Graph appropriati siano presenti nella pagina. Se fallisci questo test, dovresti andare al contenuto e aprire il tab Social della sezione Rank Math plugin SEO.

Analisi SEO: test sulla presenza dei tag open graph con Rank Math plugin SEO
Fig. 21

Qui potrai aggiungere le informazioni necessarie.
Per avere più informazioni su i tag Open Graph puoi leggere l’approfondimento che trovi sul sito di Rank Math plugin SEO.
Per testare l’implementazione dei tag Open Graph puoi usare il Debugger di condivisione di Facebook. Basta inserire l’URL della pagina che vuoi testare, clicchi sul bottone Debug e otterrai le informazioni di come verranno pubblicati i tuoi contenuti su facebook, messager e altri social.

Per qualsiasi dubbio o chiarimento a riguardo non esitare a contattarci gratuitamente.

File Robot.txt

Il file robots.txt è uno speciale file presente nella root del tuo sito web, che indirizza i motori di ricerca su ciò che dovrebbe essere indicizzato e cosa no.
In questo test, Rank Math cerca la presenza di questo file e, se esiste, si supera il test. Rank Math ti avvisa se trova il comando Disallow nel file.

Analisi SEO: test sulla presenza del file robots.txt con Rank Math plugin SEO
Fig. 22

Se vuoi vedere o modificare il contenuto del tuo file robots.txt, puoi farlo all’interno di Rank Math. Vai su Impostazioni generali> Modifica robots.txt (Fig 23).

Come modificare o visualizzare il file robots.txt con il plugin SEO Rank Math
Fig. 23

Schema.org

Analisi SEO: test sulla presenza del schema.org con Rank Math plugin SEO
Fig. 24

I dati strutturati servono a rendere i contenuti del tuo sito più comprensibili ai motori di ricerca, grazie all’utilizzo di una formattazione comune.
Si sospetta che Schema.org svolgerà un ruolo sempre più importante in futuro, quindi ecco la necessità di implementato oggi.

Rank Math plugin SEO, in questo test controlla se nel tuo contenuto è presente il markup dei dati.
Se fallisci questo test, assicurati di selezionare un tipo di schema predefinito per i tuoi contenuti all’interno della sezione Rank Math Plugin SEO andando su Rank Math> Titoli e Meta> Articoli> Tipo di schema. Una volta fatto, Rank Math aggiungerà automaticamente il markup dello schema appropriato a tutti i tuoi post (Fig. 25).

impostare il tipo di schema org per i tuoi contenuti con Rank Math plugin SEO
Fig. 25

È necessario ripetere la procedura per le pagine, prodotti e qualsiasi altro tipo di contenuto personalizzato presente nel tuo sito web. Per approffondire l’argomento ti consiglio di leggere la guida dedicata sulla configurazione di rich snippet in Rank Math.

Search Console

Analisi SEO: test se la Search console è integrata con Rank Math plugin SEO
Fig. 26

Google Search Console (precedentemente Strumenti per i Webmaster di Google) è un insieme di strumenti offerti da Google ai proprietari di siti Web. Grazie a questo tool puoi accedere a molti dati relativi al tuo sito web, come le parole chiave per cui è classificato, lo stato dell’indicizzazione, le prestazioni, i problemi di sicurezza e molti altri.

Rank Math offre un’integrazione avanzata con Google Search Console, grazie alla quale puoi vedere molti dati del tuo sito Web all’interno dell’amministratore di WordPress. Questo ti fa risparmiare molto tempo e ti rende accessibili a portata di mano.

In questo test, Rank Math verifica se hai collegato la tua Search Console di Google con Rank Math o meno. In caso contrario, verrà visualizzato un avviso.

Per connettere Rank Math con Search Console, segui le istruzioni nell’articolo su Search Console in Rank Math.

Sitemaps

Le Sitemap sono degli indici per il tuo sito Web che aiutano i motori di ricerca a scoprire i contenuti sul tuo sito Web in modo più efficiente.
Rank Math plugin SEO controlla che la Sitemap del tuo sito web è presente nella root del tuo spazio web. Ti avverte se non viene trovata una Sitemap.
Se fallisci questo test, devi controllare 2 cose. Innanzitutto, se in realtà hai una sitemap per il tuo sito web. Basta andare Rank Math> Dashboard. Nella sezione Moduli, scorrere verso il basso per vedere se il modulo Sitemap è abilitato (Fig 27).

Analisi SEO: test della presenza della sitemap in Rank Math plugin SEO
Fig. 27

In secondo luogo, devi assicurarti che le tue Sitemap siano configurate correttamente. Vai a Rank Math plagin SEO> Impostazioni Sitemap e verifica se le impostazioni sono state configurate correttamente (Fig. 28).

Configurazione della Sitemap di un sito
Fig.28

Per avere maggiori informazioni su questo argomento puoi leggere articolo sulla configurazione delle Sitemap in Rank Math.


Prestazione

Al giorno d’oggi è fondamentale che un sito si carichi velocemente. Molti visitatori abbandonano un sito web, se questo ci mette più di un paio di secondo per caricare la pagina.

Migliori prestazioni significano utenti più felici. Migliorare i tempi di caricamento del tuo sito migliorerà la fidelizzazione dei visitatori e ciò dovrebbe migliorare le tue entrate. Ma questa non è l’unica ragione per migliorare le prestazioni.

Le prestazioni del sito sono diventate un fattore di ranking significativo negli ultimi due anni. Google non vuole inviare utenti a un sito che fa fare  una “brutta figura”.

In parole povere, è più difficile ottenere un posizionamento migliore per le tue parole chiave se il tuo sito si carica lentamente.

Ci sono molte cose che puoi fare per migliorare il tempo di caricamento del tuo sito: Rank Math plugin SEO evidenzia le correzioni più semplici che producono il risultato più grande con il minimo sforzo.

Image headers expire

Analisi SEO: test della presenza Expires Headers in Rank Math plugin SEO
Fig.29

Gli Headers expire indicato al browser dell’utente di mantenere in cache, memoria, le risorse statiche del sito: tipo immagini, CSS e Javascript, per un determinato tempo massimo.

In parole povere, dicono al browser, che un determinato tipo di file (nel caso specifico con estenzione jpg, gif e png), non dovrà essere scaricata nuovamente per un determinato tempo massimo (es. un mese, un anno).

Ne consugue che l’utilizzo dei Headers expire, permette di rendere il caricamento del sito più veloce e risparmiare la larghezza di banda.

In caso di svuotamento della cache,da parte dell’utente, questi file verranno cancellati.

Se Rank Math plugin SEO trova la scadenza della cache delle immagini; supererai questo test.

In caso contrario, dovrai aggiungere tu stesso la scadenza della cache all’immagine. Non ti preoccupare; non è troppo complicato. Ecco una guida utile che ti insegnerà come farlo e copre anche diversi approcci.

CSS Minimizzati Copressi

Analisi SEO: test  CSS minimizzati in Rank Math plugin SEO
Fig. 30

Tenendo sempre presente, che un sito veloce piace agli utenti come ai motori di ricerca. A parità di prestazioni SEO nella SERP (Search Engine Results Page, pagina dei risultati del motore di ricerca) troveremo più in alto i siti più veloci. Quindi, anche un solo kilobyte di dati salvati influenzerà il tuo sito Web se lo condideri per tutti i visitatori.
Non sorprenderti, che alcuni kilobyte salvati, minimizzando i CSS possono portare a un risparmio di centinaia o addirittura migliaia di megabyte nel tempo.

In questo test, Rank Math plugin SEO, verifica se i tuoi file CSS sono minimizzati. Se lo sono, si supera il test. In caso contrario, hai più opzioni da esplorare.

Puoi utilizzare un plug-in di cache come W3 Total Cache e configurare lì la minificazione del tuo CSS o utilizzare uno strumento online come CSS Minifier per minimizzare i tuoi file CSS.

Nota bene, che minimizzazione, compressione dei CSSè un processo che potenzialemte potrebbe portare a problemi nella visualizzazione del tuo sito web. Pertanto, è meglio provare queste modifiche in un ambiente di test.

Compressione dei Javascript

Analisi SEO: test compressione dei file javascript con  Rank Math plugin SEO
Fig.31

Quasi tutti i siti Web utilizzano JavaScript e comprimerli è importante perchè ti farà risparmiare molta larghezza di banda, aiutandoti anche con la velocità del sito Web.

In questo test, Rank Math è un plugin SEO che verifica se i file JavaScript del tuo sito Web sono compressi o meno. In tal caso, il test viene superato.
In caso contrario puoi:

  1. utilizzare un plug-in di cache come W3 Total Cache, che supporta la minimizzazione JavaScript
  2. comprimere i file da solo utilizzando uno strumento online come Javascript Minifier.

Tieni presente che la compressione dei file Javascrip può portare a conseguenze indesiderate con eventuale perdita delle funzionalità del sito.
In effetti, minimizzare JavaScript è di solito più problematico che minimizzare HTML o CSS. Pertanto, si consiglia di testare accuratamente le modifiche in un ambiente di test.

Document Object Model (DOM) modello a oggetti del documento

Analisi SEO: test DOM  Rank Math plugin SEO
Fig.31

Ogni pagina web è composta da più elementi. Hai il codice HTML, JavaScript, CSS, immagini e quindi risorse esterne.
Il problema è che ogni oggetto nella pagina deve essere richiesto separatamente dal server e tali richieste richiedono un tempo di caricamento prezioso. Se potessi combinare alcune delle risorse insieme, ciò ridurrebbe il numero di richieste, riducendo i tempi di caricamento.

Non esiste un numero massimo di richieste, ma minore è, meglio è.

In questo test, Rank Math esamina il numero di richieste effettuate e si passa se il numero di richieste è inferiore a 20.

Dimensione della pagina

Analisi SEO: testdella dimensione della pagina con Rank Math plugin SEO
Fig.32

Più piccola è la dimensione della tua pagina, più velocemente verrà caricata.

In questo test, Rank Math calcola la dimensione totale dell’HTML della pagina. Se la dimensione è inferiore a 50 Kb, si supera il test.

Per ridurre le dimensioni della pagina e velocizzare WordPress in generale, puoi segure questa guida sull’ottimizzazione della velocità di WordPress.

Tempo di risposta del server

Analisi SEO: test tempo di risposta del server con Rank Math plugin SEO
Fig. 33

Uno dei fattori chiave nella velocità complessiva del tuo sito Web è la velocità con cui il tuo server risponde alle richieste. Più veloce è la risposta, migliori sono i tempi di caricamento del tuo sito web. In questo test, Rank Math verifica il tempo di risposta del tuo server. Se la risposta è inferiore a 0,2 secondi, si supera il test.

I tempi di risposta sono influenzati da molti fattori, ma sfortunatamente il fattore più grande è l’host stesso. Se la risposta della tua pagina è terribile, è meglio cambiare completamente l’host. Se questa non è un’opzione, ti consigliamo di utilizzare una rete di distribuzione dei contenuti o CDN per accelerare il tuo sito web. un CDN copierà il tuo sito web.


Sicurezza

Rank Math plugin SEO controlla il tuo sito Web, per eventuali problemi di sicurezza di base e ti avvisa di eventuali pericoli che può trovare. Ecco i test che esegue.

Plugin visibili

Analisi SEO: test plugin visibili con Rank Math plugin SEO
Fig. 34

Lo strumento principale degli hacker per l’hacking è l’informazione. Più informazioni possono raccogliere su qualcuno o qualcosa, maggiori sono le possibilità che possano trovare una vulnerabilità da sfruttare.

In questo test, Rank Math plugin SEO verifica quali dei tuoi plug-in sono visibili pubblicamente e ti avvisa.

Il motivo per cui i nomi dei plugin esposti creano un rischio per la sicurezza è abbastanza semplice: se si sa che un plugin ha delle falle nella sicurezza. Un hacker in questo caso proverà a trovare tutti i siti Web in cui è installato il plug-in e cercherà di hackerarli immediatamente.
Se l’elenco dei plug-in installati sul tuo sito Web è pubblico, il tuo sito Web diventa un obiettivo facile.
Pertanto, è importante proteggere il tuo sito Web e il server Web.

Visibilità del nome del tema

Analisi SEO: testvisibilità nome del tema di wordPress con Rank Math plugin SEO
Fig. 35

Analogamente ai plug-in, anche i temi possono presentare problemi di sicurezza. Per gli stessi motivi, dovresti provare a nascondere il nome del tema in modo che sia accessibile pubblicamente. In questo test, Rank Math cerca di identificare se il nome del tuo tema può essere scoperto da rilevatori di temi o altri strumenti e ti avvisa se lo è.

Ecco una buona risorsa su come nascondere il nome del tema.

Elenco dei file e delle cartelle

Analisi SEO: testvisibilità dell'elenco di file e cartelle con Rank Math plugin SEO
Fig. 36

Un sito Web è solo una raccolta di file e cartelle su un server Web, simile a quello che vedresti sul tuo computer. Un server Web può effettivamente visualizzare questi file e directory, ma per motivi di sicurezza, l’opzione deve essere disabilitata.

In questo test, Rank Math controlla se l’elenco delle directory sul tuo sito Web è abilitato e ti avvisa se lo è.

Se fallisci questo test, il modo più semplice per disabilitare l’elenco delle directory è contattare il tuo provider di hosting. Se desideri disabilitare l’accesso tu stesso, ecco una guida utile su come farlo per i server Apache.

Avviso di sito con contenuti dannosi e ingannevoli

Analisi SEO: test navigazione sicura per Google
Fig. 37

La prima priorità di Google è l’esperienza dell’utente. Ciò include mantenere gli utenti lontano da siti Web dannosi. Se hai mai visitato un sito Web e sei stato accolto con una schermata di avviso rossa gigante, allora sai di cosa stiamo parlando.
Anche i siti Web che vengono hackerati vengono contrassegnati, in quanto possono essere utilizzati per danneggiare gli utenti finali, anche senza che i proprietari lo sappiano.

In questo test, Rank Math cerca di scoprire se il tuo sito Web è stato segnalato da Google come dannoso, pericoloso, violato o qualsiasi altra bandiera rossa. Se il tuo sito web non è contrassegnato, supererai questo test.
Se fallisci questo test, dovrai lavorare per convincere Google a fidarsi di nuovo del tuo sito web. In questo test, Rank Math cerca di scoprire se il tuo sito Web è stato segnalato da Google come dannoso, pericoloso, violato o qualsiasi altra bandiera rossa. Se il tuo sito web non è contrassegnato, supererai questo test.

Se fallisci questo test, dovrai lavorare per convincere Google a fidarsi di nuovo del tuo sito web.
Inizia accedendo al tuo account Google Search Console e vedendo eventuali notifiche da Google. Se li trovi lì, agisci su di essi e correggi tutto ciò che non va nel tuo sito web.

Ti consiglio di leggere questa guida sulla pulizia dei siti web in wordPress.

Connessione sicura

Analisi SEO: controllo per la connessione sicura
Fig. 38

L’uso di una connessione protetta (https) sta diventando importante giorno dopo giorno poiché i consumatori stanno diventando più consapevoli della sicurezza dei loro dati. Inoltre, Google preferisce anche siti sicuri e prevede di offrire loro un vantaggio nei risultati di ricerca.

Per questi motivi, dovresti passare a https, se non l’hai già fatto.

In questo test, Rank Math verifica se il tuo sito Web utilizza una connessione protetta (HTTPS). In tal caso, si supera il test.
Se fallisci questo test, stai ancora utilizzando connessioni non sicure, che è una bandiera rossa per Google e per i tuoi utenti. Ti consigliamo di passare rapidamente a HTTPS. Ecco una guida per passare al protocollo HTTPS


SEO social

I social media sono una parte importante del Web e miliardi di persone lo usano e condividono contenuti su di esso ogni singolo giorno.
L’altro aspetto dei social media è che è un modo semplice per un’azienda, un marchio o anche una piccola impresa di rimanere in contatto con i loro potenziali clienti.

Innanzitutto, Rank Math aggiunge automaticamente handle sociali alle informazioni di contatto, ovunque le pubblichi. In secondo luogo, aggiunge anche le informazioni dei tuoi social media ai metadati corretti, il che aiuta i motori di ricerca a riconoscere quali handle di social media sono i tuoi handle ufficiali.

Sebbene ci siano molti social media supportati in Rank Math, lo strumento Analisi SEO controlla solo: Facebook, Instagram, LinkedIn, Twitter e Youtube.


Conclusione: Rank Math plugin SEO è uno dei migliori strumenti SEO

Dall’analisi fatta fin’ora, ritengo che Rank Math sia uno dei migliori plugin SEO in circolazione se non il migliore.
Con Rank Math, senza spendere un centesimo, puoi ottenere molte preziose informazioni sul tuo sito Web, che ti aiuteranno a migliorare o correggere i tuoi sforzi SEO. Grazie ai numerosi test che vengono eseguiti per ogni risultato negativo viene spiegato cosa fare per ovviare al problema e migliorare la SEO.

https://i0.wp.com/www.formeweb.it/wp-content/uploads/2020/02/footer_logo-formeweb-web-agency.png